Skip to main content

Riconversioni e potenziamenti

Con la tecnologia ASAC Green Gas è possibile riconvertire e potenziare il tuo impianto biogas in modo semplice e fortemente migliorativo. Infatti, grazie al sistema brevettato di idrolisi strippaggio e assorbimento della CO2 l’impianto oltre ad essere riconvertito in biometano avrà una biologia molto migliorata, più efficace, più stabile, con rendimenti maggiori e con meno necessità di spandimento del digestato.

IDROLISI BREVETTATA ASAC

Solubilizza le sostanze organiche prima di entrare in digestione anaerobica rendendo disponibili ai batteri anche quella quota di sostanza organica difficilmente digeribile

Maggiori rendimenti (più biogas con le stesse biomasse in ingresso)

Digestato maggiormente stabilizzato e assente di cattivi odori (potenziale metanigeno residuo azzerato)

Maggiore stabilità biologica (la biomassa idrolizzata è più facilmente digeribile dai batteri anaerobici)

STRIPPAGGIO DELL’AMMONIACA

Converte le sostanze azotate in solfato d’ammonio, sottraendole alla biomassa in ingresso ai digestori

Possibilità di utilizzare anche biomasse ricche di azoto (pollina, FORSU, fanghi…)

Digestione anaerobica migliorata (eliminando l’ammoniaca all’interno dei digestori la fermentazione anaerobica avviene meglio, senza rischio di acidosi in modo più stabile)

Possibilità di regolare il livello di strippaggio (nel sistema brevettato ASAC il livello di strippaggio dell’ammoniaca è regolabile in modo semplice e automatizzato, in questo modo si può scegliere il grado di azoto da mantenere nei digestori e quindi nel digestato in uscita ottimizzando eventuali sistemi di compostaggio posti a valle del processo)

SEQUESTRO DELLA CO2

La tecnologia ASAC sequestra completamente la CO2 presente nel biogas convertendola in bicarbonato. Non ci sono quindi emissioni di CO2 in atmosfera ed il calcolo dei GHG ha sempre valori ottimali anche con biomasse in ingresso derivanti da colture dedicate

POTENZIAMENTO CON GLI STESSI DIGESTORI

La particolare fase di idrolisi alcalina brevettata da ASAC agevola notevolmente la fase di digestione anaerobica, rendendo la sostanza organica molto più facile da digerire, permettendo tempi di ritenzione molto minori e quindi gli stessi digestori possono ricevere molta biomassa in più. In sostanza con lo stesso impianto si può aumentare la produzione di biogas senza costruire nuove strutture edili. Per esempio, un impianto da 1MW elettrico, che normalmente può essere convertito in 250 Sm3/h di biometano, di biometano, con la tecnologia ASAC può essere riconvertito a 500 Sm3/h e oltre. I nostri tecnici possono verificare e dimensionare la riconversione ottimale in funzione delle strutture esistenti.

Nel caso in cui si volesse mantenere la stessa potenzialità è possibile utilizzare uno o più digestori esistenti per lo stoccaggio del digestato, in conformità al nuovo decreto biometano, senza dover realizzare opere aggiuntive.

La tecnologia ASAC è applicabile per:

Impianti nuovi

Scopri di più

Riconversioni e potenziamenti

Scopri di più

Micro impianti

Scopri di più

Impianti biogas in cogenerazione

Scopri di più